Weekend in moto: 5 itinerari per te

Se hai la passione per le due ruote, ecco qualche consiglio per un viaggio in moto toccata e fuga, magari nel prossimo fine settimana.


Si è soliti dire “quello che conta non è la destinazione, ma il viaggio che si compie per raggiungerla”. Ed è vero tanto nella vita, quanto per chi ama andare in moto. Le due ruote permettono infatti un’esperienza davvero unica, regalando una sensazione di libertà. Tuttavia è più facile partire e iniziare una nuova avventura se si ha un obiettivo. Per questo, voglio proporti qualche itinerario speciale da fare negli ultimi scampoli di vacanze e di belle giornate… anche se i veri motociclisti sono sempre in sella, in qualunque stagione!

Il Sellaronda

Come si evince dal nome, si tratta di un percorso (stradale e sciistico) che si snoda nel gruppo montuoso del Sella, sulle Dolomiti. È un anello che attraversa ben 2 regioni (Veneto e Trentino Alto Adige), con panorami mozzafiato tra valli e passi, tornanti e strade più rettilinee. Una piacevole sfida per veri centauri! L’itinerario di circa 55 chilometri, molto apprezzato pure dai ciclisti, è ideale in ogni periodo dell’anno, per una passeggiata giornaliera o nell’ottica di un soggiorno più lungo.

Toscana, crete senesi: l’Eroica

Questa regione offre giri magnifici da gustarsi in motocicletta. Di particolare rilievo è quello delle “Strade Bianche” dell’Eroica, nel senese, celebre per un’importante gara di ciclismo. Il tracciato è di oltre 200 chilometri, in cui si alternano numerosi sterrati e brevi tratti asfaltati. Adatto a moto Enduro o crossover, non è molto complicato. È comunque consigliabile percorrerlo con prudenza e con una buona attrezzatura al seguito: ruote sane e controllate, una discreta luce da terra, un kit per le forature, un giubbino per la visibilità e il necessario per un rapido pronto soccorso.

Soprattutto a chi è alle prime armi con l’off-road, e non possiede un ottimale abbigliamento protettivo, può capitare di cadere e provocarsi escoriazioni, abrasioni o piccole ferite. Nei casi lievi, nulla che non si possa trattare facilmente con un cerotto medicato a base di acido ialuronico! Pratico da portare sempre con sé, questo cerotto “hi tech” favorisce il naturale processo di guarigione della cute, è impermeabile e si toglie senza dolore. Il tutto per proseguire con serenità lo splendido circuito tra le colline del Chianti e le Crete senesi.

La Costiera amalfitana

Alcune strade sembrano fatte appositamente per la moto: è il caso della Costiera amalfitana. Da Pompei a Salerno, è possibile godere di vedute incredibili con tratti a picco sul mare, percorrendo poco più di 100 chilometri in una sola giornata. E se si desidera prolungare la gita, ci si può fermare a visitare le città e i borghi caratteristici. Alcuni esempi? Positano, Amalfi, Ravello, Sorrento, Vietri sul Mare, senza dimenticare Pompei con il suo grande sito archeologico.

Sicilia, circuito delle Madonie

È noto per la Targa Florio, tra le più antiche gare automobilistiche al mondo ancora disputate e sicuramente una delle più famose insieme alla Mille Miglia. Il circuito è senza dubbio affascinante per gli appassionati delle due ruote. 160 chilometri, per lo più sterrati, che da Cefalù arrivano a toccare i 2.000 metri di altitudine, immersi nel parco naturale delle Madonie. Adatto a moto Enduro.

L’Isola d’Elba

È perfetta per ogni centauro, sia che viaggi con una moto da strada o con uno scooter. Si raggiunge con il traghetto e dall’arrivo a Porto Ferraio non c’è che l’imbarazzo della scelta. Le strade, ben curate, sono ricche di curve e per lo più si affacciano sul mare. Non mancano viottoli secondari che offrono esperienze nella natura e qualche sterrato, a patto di non entrare nei tratti vincolati dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Un itinerario suggerito è quello conosciuto come “anello occidentale”, ovvero 40 chilometri di percorso panoramico che permette di compiere il giro completo dell’isola.

Tutto pronto per saltare in sella e salutare l’estate con un’entusiasmante escursione in moto?