fbpx
windsurf al mare

Sport e giochi da spiaggia: le alternative ai racchettoni

Gli 8 migliori sport da spiaggia per una vacanza al mare all’insegna del divertimento. Con notevoli benefici anche per la silhouette e l’abbronzatura.

Ciao, sono il tuo Amico per la Pelle e oggi vorrei parlarti di racchettoni e sport da spiaggia.

Solo a leggerla, la parola racchettoni fa pensare alle vacanze al mare. Perché l’estate non è davvero estate senza giochi da spiaggia. E i racchettoni sono da sempre il simbolo intramontabile delle estati nei lidi nostrani. Peccato siano ormai vietati quasi ovunque dalle varie ordinanze emanate dai Comuni o dalle Capitanerie di Porto, per la quiete e la sicurezza degli altri bagnanti…

E allora, se non sai come impiegare il tempo sulla spiaggia visto che giocare a racchettoni potrebbe costarti una multa o, alla meglio, una ramanzina, ma al tempo stesso non ami prendere il sole immobile come una lucertola, eccomi qui a darti qualche spunto per un’estate all’insegna del divertimento e, perché no, anche della forma fisica!

Perché la verità è che, per molti, l’importante è mantenersi in movimento. Anche al mare. Ed è per questo che negli ultimi anni molti stabilimenti si stanno attrezzando specificatamente per chi ama lo sport: campi da beach volley, calcetto, beach tennis, affitto di pedalò, canoe, lezioni di acqua gym, yoga, balli di gruppo o addirittura vere e proprie palestre all’aperto con tanto di macchinari adeguati a potenziare tutti i muscoli e bruciare calorie. E allora basta informarsi prima, e scegliere il luogo più appropriato ai personali interessi.

E ora, ecco per te gli 8 sport da spiaggia alternativi ai tanto amati – ma ahimè bistrattati – racchettoni!

[ordered_list]

  1. Camminare o correre sul bagnasciuga. Se l’agilità e lo scatto non sono il tuo forte, la camminata veloce farà per te. Bastano 30 minuti al giorno per mantenerti in forma e in vacanza non hai certo problemi di tempo! Il walking aiuta a bruciare le calorie e tonificare i muscoli delle gambe e dei glutei. Farlo sulla sabbia o nell’acqua ancora di più: il corpo ha infatti bisogno di un maggiore sforzo per mantenere l’equilibrio e si arrivano a coinvolgere anche gli addominali e i dorsali. Senza considerare il massaggio benefico dell’acqua per l’apparato circolatorio e la cellulite! Se hai già un po’ di allenamento nelle gambe, saprai che più aumenti il passo più ti sentirai in forma dopo. Questa inoltre è l’attività che ti permette di stare in compagnia: puoi incamminarti con tua figlia adolescente pigrona distogliendola così dallo smartphone sotto l’ombrellone, con tua mamma che ha bisogno di fare incetta di vitamina D per le ossa, oppure con la tua amica del cuore, magari quella a cui confidare tutti i tuoi segreti, o quella single che coglierà l’occasione per sbirciare se in giro c’è qualche bel ragazzo che merita! Attenzione a non distrarti troppo però: il sole è sempre dallo stesso lato e, se non hai messo una buona crema protettiva, quella camminata potrà provocarti scottature ed eritemi.
  2. Beach vollley. E’ un must, un po’ come i racchettoni: la pallavolo da spiaggia si gioca in squadra (e se anche sei una schiappa ci sarà qualcun altro che potrà salvare la partita!), aiuta a consolidare vecchie amicizie e a farne di nuove, ma soprattutto con soli 30 minuti di gioco, puoi arrivare a bruciare fino a 400 calorie (così quel cornetto al cioccolato che hai divorato a colazione ti farà sentire meno in colpa). E’ uno sport che coinvolge tutte le fasce muscolari: dopo una partita ti sentirai un po’ stanca, ma sicuramente più soda! Se sei un’appassionata di abbronzatura, ricorda inoltre che giocando puoi prendere il sole in modo più uniforme che stando sdraiata sul lettino: un motivo in più per cedere al piacere dello sport in spiaggia.
  3. Nuoto. In una mezz’ora puoi bruciare 300 calorie e, anche solo galleggiando, muovendo braccia e gambe puoi tonificare e massaggiare i muscoli. Non sai nuotare? Non è mai troppo tardi per imparare, ma ci sono comunque delle alternative: ad esempio, puoi prendere un materassino, poggiarci sopra la pancia e nuotare in lungo e largo, prendendo comodamente il sole al fresco dell’acqua e in buona compagnia. Di chi? Del tuo amore per chiacchierare romanticamente, o della tua amica per spettegolare sui look più assurdi della vicina di ombrellone.
  4. Snorkeling. Osservare i fondali marini con maschera e boccaglio è affascinante se ti trovi nel posto giusto (e in Italia ce ne sono molti). Molti amano questa attività perché con il naso all’ingiù, verso le meraviglie del mare, anche le orecchie vanno sott’acqua e tutto il caos della spiaggia affollata scompare per lasciar spazio al rumore del respiro e al fruscio dell’acqua. Un must di relax. Condividi?
  5. Canoa. All’inizio potrai avere bisogno di qualche lezione per imparare a pagaiare e rimanere in equilibrio, ma ben presto non ne potrai fare a meno. Pensa al sole che prenderai e a quanto potrai allontanarti dalla riva, immergendoti nei tuoi pensieri. In solitaria o in coppia potresti raggiungere anche calette e grotte meravigliose, al contempo tonificando braccia e pettorali. Wow!
  6. Surf e windsurf. Lunghe spiagge ventilate sono il luogo ideale per tali attività sportive decisamente affascinanti. Sono sport che possono fare anche i tuoi figli. Potreste imparare insieme, per fortificare il vostro rapporto e il senso di una “vacanza in famiglia” a tutto tondo.
  7. Stand up paddle. Se non ami veleggiare puoi provare questa variante del surf sempre più popolare, in cui si rimane in piedi sulla tavola e ci si sposta tramite una pagaia: mantenere l’equilibrio sarà un’impresa ardua, ma stimolerà molti muscoli, anche quelli che pensi di non avere. E alla fine… che soddisfazione nel riuscire!
  8. Gare di staffetta. Torniamo con i piedi per terra? Vorresti fare un’attività tonificante che coinvolga anche i tuoi bimbi piccoli? Ci sono mille giochi da fare. Prova questo: ti bastano un secchiello, palline da ping-pong, cucchiai e bicchieri di plastica. Per ogni giocatore o squadra posizionate un secchiello ad una certa distanza dalla riva; lanciate tre palline in mare e date il via: il primo step richiede la raccolta in acqua delle palline con il cucchiaio, da portare nel secchiello. La seconda fase prevede di riempire il secchiello a poco a poco prendendo con il bicchiere l’acqua del mare, fino a far cadere fuori le palline galleggianti. Vince chi riesce per primo: cardiofitness e divertimento a go-go per tutta la famiglia.

[/ordered_list]

Ma alla fine, vuoi sapere qual è il vero segreto per una giornata perfetta di sport in spiaggia? Salvarti la pelle. Nel senso di proteggerla con una crema protettiva scelta in base al tuo fototipo (e a quello del resto della tua famiglia), preferibilmente resistente all’acqua in modo che il sudore e l’acqua del mare non la lascino scivolare via. E dopo una bella giornata di sole, mare e divertimento, in caso di scottature ed eritemi niente meglio che riparare e lenire la pelle con un prodotto in crema o spray a base di acido ialuronico e semi d’avena, capace di rigenerare gli strati cutanei della barriera cutanea favorendo la guarigione e alleviare quei sintomi comuni della cattiva esposizione al sole quali arrossamenti, bruciore e prurito.

[social_share_list]