L'angolo della pelle

— Rughe: se le conosci le eviti (o quasi)

La pelle non è come il buon vino, non migliora con il passare degli anni. Ecco perché ti diamo alcuni utili consigli per contrastare efficacemente le rughe.


Le rughe, il nemico numero 1 di ogni donna a partire dai 30 anni. È già intorno a questa età che cominciano a comparire i primi segni sulla pelle, soprattutto sul viso. Si tratta di un fenomeno naturale, connesso alla fisiologia umana, su cui non si può intervenire in modo risolutivo.

Un errato stile di vita può però accelerare il processo di invecchiamento cutaneo o peggiorarne  le manifestazioni. Fortunatamente, si può fare molto per “bloccare sul nascere” nuove rughe o minimizzare quelle preesistenti, anche grazie all’ausilio di cosmetici mirati.

Quali sono dunque le armi a disposizione per rimanere giovani e belle più a lungo? Vediamole!

I tipi di rughe

Esistono due tipi di invecchiamento. Uno intrinseco – geneticamente programmato – e l’altro estrinseco dovuto ad agenti esterni all’organismo, ad esempio i raggi ultravioletti responsabili del temuto “foto-invecchiamento”. Per lo più, le rughe si formano in corrispondenza di aree di contrazione muscolare come la fronte, il contorno occhi o la zona compresa tra labbra e guance (le cosiddette rughe d’espressione). Ma analizziamo l’argomento del dettaglio.

Quali sono le cause delle rughe?

La pelle è costituita da diversi strati:

  • L’epidermide (lo strato più esterno)
  • Il derma (quello più spesso)
  • L’ipoderma (il più profondo)

L’invecchiamento cutaneo è legato alla perdita di alcune sostanze preziose presenti nel derma: il collagene, l’elastina e l’acido ialuronico. La loro produzione da parte dell’organismo rallenta in media dai 25 anni, così come il turnover cellulare. E questi processi, nelle donne, subiscono poi un drastico incremento con la menopausa.

Nello specifico, iI collagene e l’elastina sono fibre che donano compattezza ed elasticità alla pelle, contrastando l’effetto gravità e dunque il cedimento cutaneo. L’acido ialuronico invece, ostacola l’evaporazione di acqua dalla superficie dell’epidermide, mantiene i corretti gradi di turgidità, plasticità e viscosità, ha un effetto filler e aiuta a rigenerare i tessuti.

Dopo gli “anta” in pratica, con la riduzione fisiologica di questi elementi la pelle viene privata del necessario “sostegno”, il suo volume diminuisce, si fa più secca e soggetta a rughe.

Ad aggravare questo meccanismo concorrono numerosi fattori tra cui l’inquinamento, il vento e il freddo, l’errata esposizione al sole e comportamenti non adeguati. Su questi aspetti si può intervenire fin da subito, con la prevenzione!

Consigli per tenere a bada le rughe

Fatte tutte queste considerazioni, è facile immaginare come non sia del tutto impossibile contrastare le rughe. Qui di seguito, alcuni suggerimenti.

  1. Proteggi la pelle dal sole, sempre e in qualunque stagione, inverno compreso. I raggi UV sono la principale causa “estrinseca” di invecchiamento cutaneo prematuro, e non bisogna dimenticare che colpiscono la pelle con intensità variabile per anni. I loro danni si propagano in profondità e si accumulano.
  2. Utilizza retinoidi come la vitamina A. Stimolano infatti la sintesi di collagene, favorendo una maggiore compattezza dei tessuti, agevolano il ricambio cellulare, rendono la pelle più levigata e normalizzano la produzione di sebo.
  3. La parola d’ordine è: idratare. Una buona crema idratante può fornire quotidianamente una sferzata di energia e giovinezza al viso, come un bicchiere d’acqua fresca a chi ha sete. L’ideale è applicare un’emulsione fluida dermatologicamente testata a base di acido ialuronico, potenziata da un mix di speciali sostanze protettive e filtri solari UVA-UVB. Una formulazione di questo tipo idrata nel migliore dei modi e difende a 360° dallo stress ossidativo, dagli agenti atmosferici, dallo smog, dalle radiazioni solari. Il risultato? L’aspetto del viso migliora, la pelle è rigenerata, “riparata” dove serve e le sue funzioni ripristinate.
  4. Mangia bene Un’alimentazione sana, varia ed equilibrata è un fondamentale alleato per combattere i segni del tempo. Consuma frutta e verdura di stagione (ricche di vitamine, minerali e antiossidanti), legumi, cereali integrali, pesce azzurro e bevi almeno due litri d’acqua al giorno per mantenere la pelle idratata. Limita grassi e zuccheri, fritture, intingoli, dolci, snack, cibi pronti e ovviamente gli alcolici.
  5. Non fumare. Il fumo danneggia il collagene e l’elastina, le fibre che conferiscono alla cute elasticità e forza. La nicotina inoltre provoca la costrizione dei vasi sanguigni, riducendo il flusso di sangue alla pelle e dunque l’ossigenazione dei tessuti.

Tenere a bada le rughe? Obiettivo possibile!