Pulizie di Primavera? Pronti… via!

Fare le grandi pulizie di casa richiede attenzione e precisione, ma è anche importante non danneggiare la pelle con detersivi aggressivi. Ecco alcuni consigli pratici.


Pulizie di Primavera? Con l’arrivo della bella stagione l’organismo vive una rinascita energetica: è fisiologico! Il sole e l’aria tiepida ci spingono ad aprire le finestre per accogliere nuovi profumi e nuove sensazioni. Stavolta, purtroppo, l’inizio della primavera è coinciso con l’emergenza Coronavirus che ci ha portati a restare a casa per scongiurare il contagio. Potrebbe essere l’occasione giusta per fare non solo il cambio stagione negli armadi ma per pulire a fondo, raggiungendo gli angoli più nascosti che spesso sfuggono all’aspirapolvere!

Lo sa bene la mia amica Alessia che approfitterà di queste giornate per occuparsi dei “mestieri” più impegnativi. Il suo segreto? Organizzare bene le attività dividendole in più momenti, onde evitare di affaticarsi troppo.

Concentrarsi sulle faccende domestiche in questo momento può essere più facile e può rappresentare un modo per scaricare le tensioni, liberandosi in più di oggetti vecchi e inutili. Attenzione però a non esagerare con detersivi, spostamenti e rinnovamenti. Per fare un buon lavoro senza stressarsi eccessivamente, né tantomeno mettere a rischio la salute della tua pelle, ci vuole organizzazione!

Come fare le pulizie step by step

Di seguito trovi un vademecum con tutti gli step messi in pratica dalla mia amica Alessia già da alcuni anni, per organizzare le sue grandi pulizie.

  1. Parti dalle tende. Con le belle giornate lavarle e lasciarle asciugare sarà un gioco da ragazzi. In poco tempo avrai delle tende immacolate e profumate!
  2. Non solo vetri. Ok lavare i vetri, ma è ora di pulire bene anche le tapparelle. Ormai la pioggia dovrebbe farsi più rada, e gli avvolgibili restare puliti più a lungo.
  3. Risistema il tuo angolo verde. Che tu abbia un giardino o un piccolo balcone, dedicarti al giardinaggio ti darà una grande sensazione di appagamento, pace e serenità.
  4. Lava a fondo i balconi e all’occorrenza tinteggia le inferriate. Grazie alle temperature miti sarà più semplice ridipingere ringhiere e inferriate. Se necessario, scartavetra bene la parte interessata e passa un antiruggine prima della pittura. Non dimenticarti di proteggere le zone circostanti con del cartone o un telo di plastica.
  5. In casa, è opportuno partire dal cambio stagione. Elimina gli abiti che non ti piacciono più o non utilizzerai in futuro: un armadio ordinato dona molta soddisfazione e crea spazio utile!
  6. Occupati della pulizia dei materassi e del divano. Ecco un’altra attività spesso, trascurata, ma che invece è importante effettuare con regolarità per eliminare gli acari della polvere, responsabili di allergie e dermatiti. Inizia aspirando la polvere e poi passa allo step successivo, ovvero la detersione, dedicandoti anche all’eliminazione di eventuali macchie.
  7. Rimuovi lo sporco dai lampadari. Questo è un procedimento senza dubbio faticoso e delicato. Sui lampadari, infatti, si depositano polvere e sporco che vanno rimossi. Se ti è più comodo puoi smontarli per pulirli più agevolmente, così potrai evitare di lavorare in piedi sulla scala. Innanzitutto ricorda di togliere la corrente… l’acqua è nemica dei fili elettrici, lo sai!
  8. Non tralasciare i quadri. Allontanare quotidianamente la polvere non è sufficiente. Sui vetri, ad esempio, si può accumulare una patina opaca di sporcizia. Puoi pulirli con un panno umido ben strizzato, in modo che l’acqua non penetri nel legno della cornice e sulla tela.
  9. Occupati dei termosifoni. Ora che la stagione invernale è terminata, è tempo di metterli a riposo. Non prima però di eliminare tutta la lanuggine che si è stratificata tra i radiatori. Per detergerli al meglio, l’ideale sarebbe smontarli dal muro, quindi poggiarli nella vasca o in giardino e sciacquare con un forte getto d’acqua. Se serve, passa del detergente sgrassatore.
  10. Non dimenticare l’argenteria. Strofinare e lucidare bene gli oggetti in argento richiede olio di gomito. Con l’aiuto di un panno e il detergente giusto, dovresti terminare il tutto in poco tempo.
  11. Cucina e bagno necessitano di essere puliti a fondo. Su sportelli, ante e parti superiori degli armadi si possono accumulare sudiciume e grasso. Per facilitari il lavoro il prossimo anno, copri questi spazi con della carta di giornale oppure con fogli specifici che puoi acquistare in un negozio on-line di casalinghi. In commercio ce ne sono anche con decorazioni deliziose.
  12. Infine passa ai pavimenti. Per sbiancare le fughe, il consiglio è quello di applicare un po’ di anticalcare, senza esagerare con le quantità.

Quali detergenti usare e come

Per lavare e lucidare le superfici della casa, soprattutto vetri e specchi, possono bastare acqua tiepida e prodotti delicati, insieme a un panno morbido. Preferisci soluzioni più sostenibili? Puoi optare per un ottimo sgrassatore come l’aceto, da diluire in acqua, o per il bicarbonato, indicato per la pulizia di numerose superfici come le ceramiche dei bagni o l’argento. In alternativa, puoi usare detersivi ad hoc. In questo caso, cerca di non eccedere con i dosaggi e di adottare alcuni accorgimenti.

Gli incidenti domestici dovuti all’uso improprio di detergenti sono molto frequenti. Le conseguenze possono essere irritazioni alle mani, agli occhi e all’apparato respiratorio. Come puoi comportarti?

  1. Leggi bene le etichette e osserva attentamente i simboli di pericolo e tossicità.
  2. Conserva i prodotti per le pulizie domestiche lontano dalla portata dei bambini.
  3. Non mescolare i prodotti tra loro. Candeggina, ammoniaca e i vari anticalcare potrebbero infatti sviluppare reazioni chimiche con esalazioni pericolose.
  4. Non togliere le etichette. La composizione chimica del detergente può essere utile al medico di pronto soccorso nell’eventualità di eventi avversi.
  5. Le sostanze contenute nei detersivi possono causare problemi dermatologici. In particolare, il contatto prolungato con la pelle delle mani può alterare il film idrolipidico protettivo, provocando bruciore, secchezza o screpolature. È accaduto diverse volte alla mia amica Alessia! Come ha risolto? Applicando una crema mani specifica a base di acido ialuronico, componente funzionale che favorisce il rapido ripristino della barriera cutanea. Lei ha scelto una formulazione priva di parabeni, arricchita di elementi ad azione levigante, idratante, antiossidante (vitamina E) ed emolliente (olio di Macadamia). Un trattamento davvero utile per le mani danneggiate e irritate!
  6. In caso di contatto con gli occhi, sciacqua con acqua o se possibile con una soluzione fisiologica.

Pulire casa può essere facile e non troppo faticoso: sii prudente, organizza tutte le attività e intervieni tempestivamente se qualcosa non va per il verso giusto. Spero di esserti stato di aiuto con i miei consigli!