Sbucciature sul ginocchio? No problem con questi consigli

Detergere, disinfettare e applicare una ”protezione curativa” sulla pelle ferita sono passaggi importanti, ma bisogna sapere come fare e quali prodotti utilizzare!


Il tuo bambino è ruzzolato in giardino e si è procurato una sbucciatura? Niente paura, sono qui per darti alcuni consigli che potranno tornarti utili in un momento di necessità. Le ferite superficiali sono frequenti soprattutto nei più piccoli, ma con le corrette medicazioni e una buona dose di affetto, abrasioni e taglietti non faranno più paura!

Oggi voglio raccontarti l’esperienza della mia amica Giulia con suo figlio Simone, 10 anni, la cui più grande passione è sempre stata il calcio. Uno sport dove le cadute – come potrai immaginare – sono all’ordine del giorno.

Fino ai suoi 5-6 anni, Simone ogni qual volta si faceva male correva dalla mamma con i lacrimoni, mostrando la piccola ferita (quasi sempre sul ginocchio, ma non ha risparmiato gomiti e viso). Il più delle volte si trattava di semplici escoriazioni che richiedevano solo tante coccole.

In altri casi invece, quando fuoriusciva del sangue, era necessario pulire e disinfettare per bene la parte interessata. E anche se non mancavano lacrime e lamentele, a far passare tutto bastava un cerotto colorato. Un po’ come una bacchetta magica! Il vero problema però si presentava poco dopo, ovvero al momento di togliere il cerotto per fare una nuova medicazione. Essendo attaccato alla pelle, era un vero tormento rimuoverlo e spesso veniva via anche la piccola crosticina che si era creata.

Crescendo, Simone ha imparato a disinfettare le ferite da sé grazie anche all’aiuto della mamma. Di recente, dopo l’ultima spellatura al ginocchio, ha domandato a Giulia di poter utilizzare un cerotto medicato di nuova generazione, pratico e indolore quando viene rimosso. Glielo avevano consigliato i suoi compagni di squadra, avendolo provato in alcune occasioni: “vedrai, ti protegge e in più ti cura!”

Giulia ha chiesto informazioni al suo farmacista di fiducia che le ha spiegato l’efficacia di questo dispositivo hi-tech, da applicare in caso di escoriazioni, ferite superficiali e abrasioni. In pratica, si tratta di una medicazione adesiva imbevuta di una soluzione di acido ialuronico, da applicare ogni 48 ore e in grado di favorire il naturale processo di riparazione della cute. Oltre a essere impermeabile, è anche traspirante ed è indicato per i più piccoli. Grazie infatti al suo bordo adesivo trasparente, aderisce alla pelle ma non si attacca alla ferita, rendendo così la rimozione semplice e senza fastidi.

È proprio vero, con i giusti accorgimenti, curare una piccola ferita può essere veramente semplice. Cosa puoi fare quindi in caso di sbucciature? Ho preparato per te questo piccolo vademecum.

  1. Per prima cosa consola e cerca di rasserenare il tuo bambino. Baci, abbracci e parole rassicuranti gli donano un senso di sicurezza e protezione, soprattutto dopo piccoli traumi come ad esempio una caduta dalla bici.
  2. Niente panico, anche se vedi tanto sangue! Non trasmettergli ansia, piuttosto agisci con calma e sempre con un sorriso sulle labbra.
  3. Lavati bene le mani prima di iniziare la medicazione, per evitare di trasmettergli infezioni.
  4. Siediti accanto e lui e, se c’è un po’ di sangue, premi leggermente sulla ferita con una garza o un panno pulito.
  5. Quando vedi che non c’è quasi più traccia di sangue, disinfetta la ferita senza strofinare. La detersione riduce il rischio di infezione.
  6. Evita l’alcool, l’acqua ossigenata o altri disinfettanti simili che possano provocare bruciore sulla pelle.
  7. Copri la ferita solo quando la parte è ben asciutta e detersa. L’esposizione all’aria può rallentare il processo di guarigione. Per rimediare, puoi applicare un cerotto medicato a base di acido ialuronico come quello utilizzato da Giulia per suo figlio: non impedisce i movimenti, aiuta a guarire e protegge la parte interessata per 48 ore.
  8. E poi? Tante coccole ancora e via di nuovo a giocare! Il peggio è passato.

Se vai incontro all’estate ricorda di applicare una protezione solare sulla nuova pelle che si sarà formata dopo la guarigione. È più sensibile, specialmente se molto esposta ai raggi del sole.

Con queste accortezze, curare le sbucciature e le piccole ferite del tuo bambino sarà ancora più facile!