fbpx

Prime cure del neonato: niente panico!

Che gioia, è nato (o è nata)! Il tuo piccolo non aspetta altro di essere coccolato, nutrito, e amato. Le nostre dritte per ti aiuteranno a prenderti cura del bebè, con più serenità.


Un bambino appena nato venuto al mondo ha bisogno di tantissime attenzioni perché dipende da te sotto ogni aspetto: pappa, abbigliamento, bagnetto, cambio pannolino, nanna. Anche se l’elenco dei “compiti” sembra infinito, accudire un neonato è più facile di quanto potresti immaginare. Basta un po’ di organizzazione, pazienza e seguire le indicazioni necessarie. Vedrai che in breve tempo sarà tutto più spontaneo!

[ordered_list]Ecco alcuni preziosi consigli raccolti per te!

  1. Scegli con cura l’abbigliamento. Più sono piccoli più ci si preoccupa di raffreddori o malanni che potrebbero colpirli, non è così? In realtà questo approccio porta spesso a coprirli più del dovuto. Considera, al contrario, che i bambini soffrono molto il caldo e ad aumentare la temperatura ci pensa anche pure il pannolino. Perciò è preferibile vestirli con tutine e pigiamini non troppo aderenti in cotone o lino, materiali anallergici e traspiranti. Inoltre, assicurati che l’apertura per infilare la testolina sia piuttosto larga e che non ci siano fili, bottoni o cuciture che potrebbero irritare la pelle cute o causare pericoli.
  2. Portalo a passeggio. Una sana passeggiata all’aria aperta fa bene a qualsiasi età. Aiuta a rafforzare le difese immunitarie, senza contare che l’esposizione al sole – a patto che la pelle sia perfettamente protetta – rappresenta il modo migliore per produrre vitamina D, indispensabile per la salute delle ossa. Puoi utilizzare la carrozzina o, quando sarà un pochino più grande, il passeggino. Ami il marsupio? Ricorda che il bebè sarà ben riscaldato perché a contatto con il tuo corpo.
  3. Detergi il tralcio del cordone ombelicale. È destinato a essiccarsi e cadere naturalmente nel giro di qualche giorno, nel frattempo però detergilo accuratamente e preservalo da possibili infezioni. In questo senso, tienilo lontano dalle fonti di umidità o dall’eventuale contatto, ad esempio, con le urine del bebè.
  4. Prepara un bel bagnetto caldo. Nella maggior parte dei casi è molto gradito, e non solo ha la classica funzione di “lavaggio” ma favorisce la circolazione sanguigna. Puoi impiegare una vaschetta apposita, non troppo capiente, che dovrai tenere sotto stretta osservazione mentre il bambino fa il bagnetto. Aiutati con la spugna, utilizzando acqua tiepida (tra i 32°C e i 35°C) e sapone delicato.
  5. Pulisci nasino e orecchie. Per il naso puoi utilizzare qualche goccia di soluzione fisiologica che consente la rimozione e la fluidificazione del muco. Per le orecchie invece, è sufficiente pulire il padiglione esterno e l’accesso al condotto uditivo. Mi raccomando, mai introdurre a fondo qualsiasi tipo di oggetto o accessorio.
  6. Occhio al pannolino! Specie nelle settimane iniziali, il bambino ha bisogno di essere cambiato di frequente. I pannolini sono decisamente comodi e pratici, ma se tenuti indosso per diverse ore possono provocare problemi alla pelle sensibile. Cosa fare in caso di arrossamenti e irritazioni da pannolino? Puoi applicare una crema specifica a base di acido ialuronico, arricchita con ossido di zinco, estratto di semi d’avena e altre benefiche sostanze tra cui il pantenolo. Una preparazione topica con questi ingredienti aiuta a ridurre il rossore favorendo il ripristino della barriera cutanea, svolge un’azione lenitiva e crea un film protettivo che lascia respirare la cute. L’ideale poi è che il prodotto sia facile da spalmare e da rimuovere, oltre a essere privo di sostanze potenzialmente aggressive come parabeni o profumi.
  7. Intrattienilo con qualche gioco. In questa fase sono sufficienti giocattoli che favoriscano lo sviluppo psico-motorio del bebè: sono ideali quelli da mordere e gli anelli in gomma.

Hai annotato questi suggerimenti? Prenderti cura del tuo bambino sarà ancora più semplice, parola di Amico per la Pelle.[/ordered_list]