fbpx

Pole dance, tutti i benefici

Pole dance? Sì grazie! È uno sport acrobatico e divertente che potenzia i muscoli permettendo di scolpire le forme. Ecco tutti i suoi benefici e qualche piccola controindicazione.


Oggi voglio parlarti di Pole dance, un’attività sportiva sempre più di moda in tutto il mondo e che ha conquistato personaggi come Belen Rodriguez, Chiara Ferragni e Jennifer Lopez. Hai visto le performance della splendida 50enne nel film “Hustlers, Le ragazze di Wall Street” , fantastica!

Se anche tu desideri praticare uno sport diverso dal solito, se hai voglia di superare i tuoi limiti e metterti in gioco, la Pole dance potrebbe essere l’attività che fa per te. Vediamone allora i benefici (un bel po’) e qualche piccola controindicazione.

Cos’è la Pole dance?

La Pole dance prevede esercizi di ginnastica a ritmo di musica, utilizzando un palo (o pertica) grazie a cui è possibile sollevarsi da terra e realizzare acrobazie aeree, con la fluidità di una danza. Non va confusa con la Lap dance che ha lo scopo di divertire e intrattenere in modo seducente, benché le basi siano le stesse.

Le origini della Pole dance non sono chiare. Si ritiene che sia nata negli anni ’20 negli Stati Uniti, ma altre fonti parlano di un’attività simile praticata dagli uomini già nel XII secolo, in India. Di certo c’è che negli ultimi anni la Pole dance si è diffusa in tutto il mondo con grande successo, continuando a evolversi, appassionare e incuriosire. Di recente ha preso piede anche una nuova versione, l’Acqua Pole, che si svolge in piscina con una pertica fissata al fondo.

[unordered_list style=”circle” animate=”no”]

Pole dance: i benefici

Il segreto del successo della Pole dance sta tutto nei benefici che apporta.

  • Rafforza i muscoli, non solo delle braccia e delle spalle ma pure quelli delle gambe che vengono utilizzati per compiere le figure acrobatiche. Insomma, ne trae beneficio ogni fascia muscolare, dagli addominali (fondamentali per mantenere l’equilibrio) fino ai dorsali, passando per adduttori e abduttori (interno ed esterno coscia), ovvero quei muscoli che in palestra è tanto noioso stimolare con i macchinari.
  • Al contempo tonifica le fasce muscolari, le rende più flessibili ed elastiche, le ridefinisce e aiuta persino a risollevare i glutei!
  • Migliora l’equilibrio.
  • Stimola la coordinazione motoria.
  • Aumenta la capacità di concentrazione e allontana pensieri stressanti.
  • È divertente, visto che c’è sempre una base musicale da seguire.
  • Rafforza l’autostima, perché in pochi mesi di esercizio si riescono a fare cose che all’inizio sembravano impossibili, basta procedere con gradualità.
  • Rende più sensuali, grazie a un corpo modellato da muscoli tonici e alla fluidità dei movimenti che si acquisisce con la danza.
  • Aiuta a controllare il peso: non è un’attività aerobica, ma lo sforzo muscolare permette comunque di bruciare tante calorie. Inoltre meno si pesa e più è semplice eseguire le acrobazie, per cui questo sport può essere un incentivo per dimagrire.

[/unordered_list]

Pole dance: controindicazioni

La Pole dance è per tutti? Sostanzialmente sì, tuttavia si può riscontrare qualche problema, fino a vere e proprie controindicazioni, come in tutte le attività sportive. Se il tuo obiettivo è ritrovare la forma fisica perduta, la Pole dance può essere perfetta. È fondamentale scegliere un bravo istruttore che sappia guidarti, prima nel rafforzamento muscolare e poi nella parte più acrobatica e coreografica.

Per accedere con facilità a questa disciplina, sarebbe meglio avere una discreta forma fisica di base, nonché una certa flessibilità e facilità di coordinazione. Non è il tuo caso? Non ti demoralizzare, procederai con calma e vedrai comunque i miglioramenti, poco a poco. Ricordati che essere impaziente nei risultati può essere una vera controindicazione! Dal punto di vista più strettamente fisico, questo sport è sconsigliato a chi ha problemi alle articolazioni, specialmente alle spalle, ai polsi o alla colonna vertebrale.

La Pole dance è pericolosa?

È una domanda che si pongono in tanti. Del resto, la pole dance è uno sport aereo e c’è il rischio di cadere, oppure di provocarsi uno stiramento o uno strappo muscolare. Questo però accade più probabilmente quando non si osservano determinate regole di sicurezza. Quali? È importante arrivare puntuali alla lezione per eseguire la fase di riscaldamento iniziale (e fare stretching alla fine), utilizzare un tappetino protettivo da mettere in prossimità del palo, sapersi fermare quando ci si sente stanchi, evitare di indossare abiti ingombranti.

Su quest’ultimo punto va aperto un capitolo a sé stante: gli abiti “succinti” impiegati in questo sport servono a lasciare libera la pelle di aderire alla pertica, offrendo al corpo una maggiore presa.

Per mantenersi saldi ed evitare di scivolare rovinosamente, di solito si utilizzano dei grip in polvere, liquidi o crema-gel che asciugano il sudore oppure consentono una miglior aderenza al palo. In genere si tratta di prodotti testati dermatologicamente ma, nei soggetti predisposti, possono dare luogo a irritazioni cutanee fastidiose e antiestetiche.

Anche i pali possono riservare qualche spiacevole sorpresa. Per lo più sono fatti di acciaio inox, ma alcune tipologie possono contenere anche tracce di nichel. È raro, ma per chi è allergico, è un dato da conoscere (e da segnalare alla prima lezione). Senza contare le possibili lesioni dovute allo sfregamento con la superficie del palo.

Cosa fare quindi se si sviluppa una reazione cutanea o magari ci si procura una piccola abrasione? Applicare subito una crema specifica, preferibilmente a base di acido ialuronico: questa sostanza infatti, grazie alle sue proprietà, favorisce una rapida guarigione e rigenerazione della pelle. Una volta risolto l’inconveniente, si potranno riprendere le lezioni con piacere e divertimento!