I 15 luoghi più comuni dove si annidano i virus

I virus sono invisibili, ma resistenti e aggressivi: scopri le superfici e gli oggetti più contaminati, e cosa puoi fare per difenderti.


I virus sono microrganismi invisibili a occhio nudo, presenti praticamente ovunque e in grado di provocare malattie contagiose, spesso gravi nell’uomo. Certo, non tutti sono realmente pericolosi, ma quelli che lo sono, è perché riescono a trasmettersi al nostro corpo molto facilmente: a volte basta un contatto anche minimo con una persona già infetta.

Quali sono le precauzioni necessarie per proteggersi? Lavarsi le mani molto spesso con acqua e sapone o con soluzioni idroalcoliche disinfettanti, mantenere le distanze nei luoghi pubblici quando in giro c’è un’epidemia e non si è vaccinati, non tossire o starnutire senza coprirsi naso e bocca con un fazzoletto da gettare via subito dopo l’utilizzo.

Tutto questo, però, a volte potrebbe non bastare. Molti virus, infatti, sopravvivono a lungo su oggetti e superfici di uso comune, che trovi in casa, ma anche nel posto di lavoro, nei mezzi di trasporto e negli esercizi commerciali che frequenti di solito. Vogliamo scoprire quali sono?

MANIGLIE DELLE PORTE

Impossibile non usarle, e non sempre con le mani pulite! A proposito delle porte dei bagni pubblici, specialmente di ospedali o ambulatori medici, ricordati, dopo esserti lavato le mani per bene, di non usare la maniglia. Apri la porta con una salvietta di carta che poi getterai via, oppure con il gomito!

PULSANTI DEGLI ASCENSORI

Sono tra i luoghi più contaminati perché tutto ciò che si digita è potenziale ricettacolo di germi, in particolare di virus. Non vale, naturalmente, per gli ascensori a lettura ottica (ma stai comunque attento a porte, maniglie e specchi).

BICCHIERI, TAZZE, STOVIGLIE

Se ti trovi in luoghi pubblici e devi usare stoviglie e bicchieri, controlla che siano stati davvero puliti e igienizzati a regola d’arte. Altrimenti, opta per utensili di plastica o di carta usa e getta, anche se, purtroppo, sono inquinanti. Meglio ancora, portati il necessario da casa, sempre stando molto attento alle possibili contaminazioni esterne.

DISPOSITIVI TECNOLOGICI (PC, SMARTPHONE, TABLET, TELECOMANDI ECC.)

Non esistono superfici più sporche della tastiera di un pc, di uno smartphone e di un tablet. Tutti i dispositivi che vengono manipolati e possiedono tasti sono particolarmente graditi ai virus, sia a casa che altrove. Occhio a dove poggi il tuo smartphone!

CHIAVI

Non ci avevi mai pensato? Quante sono le chiavi che passano di mano in mano a casa tua? Ma anche se le usi solo tu, sappi che quelle della tua abitazione, negozio, garage, automobile, sono molto apprezzate dai virus. Pertanto ricordati sempre di non appoggiarle con noncuranza ovunque capiti, e di disinfettarle spesso, oltreché di lavarti bene le mani dopo averle usate.

MANIGLIA E VOLANTE DELL’AUTO

Di solito ci mettiamo alla guida per spostarci dal nostro domicilio al lavoro, al supermercato, al cinema, oppure in generale per recarci in una località dalla quale poi facciamo ritorno. E in questi luoghi può capitarci di toccare persone e oggetti diversi, con il rischio di trasferire gli eventuali germi proprio alle parti dell’auto che usiamo con le mani: la maniglia della portiera per entrare nell’abitacolo e il volante per guidare. Naturalmente pure tutte le restanti parti della macchina sono potenzialmente “abitabili” da virus. Quindi ricordiamoci dell’igiene delle mani prima e dopo la guida.

PORTE E PULSANTI DI CHIAMATA DEI MEZZI PUBBLICI

Intuitivo: si tratta dei luoghi più contaminati dai virus in assoluto. Non c’è neppure bisogno di spiegare perché…

TAVOLI, SCRIVANIE E PIANI DI LAVORO

Stiamo molto attenti alla pulizia e all’igiene di tutti i piani su cui poggiamo le mani. Che ci servano per cucinare, per lavorare al pc o per truccarci al mattino, teniamo presente che possono accogliere molti microbi, tra cui virus pericolosi per la salute. La soluzione è solo una: disinfettare spesso le superfici che tocchiamo.

CARRELLI DELLA SPESA

Anche in questo caso, quando andiamo a fare la spesa al supermercato cerchiamo di ricordarci che i carrelli vengono usati da tantissime persone, le cui mani possono essere veicolo di virus. Quindi spesa in tranquillità, ma con il gel disinfettante a base alcolica a portata di mano.

CAMPANELLI DELLE PORTE E CITOFONI

Specialmente quelli dei grossi condomini, degli uffici, degli ambulatori e degli studi medici. Come già ribadito più volte, lavarci le mani e disinfettarle è la soluzione ottimale per non entrare in contatto con i virus che possono essersi depositati su di essi.

BANCOMAT

Vale per lo sportello, come per la tua carta. Pensa a quante persone dai in mano la tua carta di credito o debito quando devi pagare con il POS. E pensa a quante persone, prima di te, hanno usato lo sportello per effettuare operazioni o prelevare contante.

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI CARBURANTE

Sai che non ci pensavo? Me lo ha fatto notare un’amica, di recente. Mi ha detto, un giorno in cui aveva dovuto aspettare parecchio prima di poter fare il pieno alla sua macchina: “Non sai la gente che c’era, si devono essere dati tutti appuntamento allo stesso distributore! Chissà quanti microbi in quella pompa di benzina…” Eh già, e chissà quanti virus!

PALESTRE E PISCINE

Di solito temiamo docce, bordi vasca e attrezzi per il fitness per la contaminazione da funghi. Ma attenzione, non meno da temere sono i virus che vi si annidano! Soprattutto quando dobbiamo toccare le macchine e i pesi per allenarci, una bella lavata di mani a fine sessione è d’obbligo!

GIOCATTOLI

Quelli dei tuoi bimbi e quelli degli amichetti dei tuoi bimbi. L’igiene, in questi casi, deve essere massima. Se tuo figlio o figlia sono stati in ludoteca o hanno giocato in compagnia, assicurati che si lavino bene le mani subito dopo. Ma scommetto che non c’era bisogno di questa raccomandazione!

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI BEVANDE E ALIMENTI CONFEZIONATI

Li trovi ovunque, e tutti li usano per qualunque cosa, ovviamente non sempre con le mani pulite: per bere un caffè, acquistare una bottiglietta d’acqua, una confezione di gomme da masticare, uno snack o una lattina di aranciata.

COME PROTEGGERTI E PROTEGGERE LE TUE MANI

Il modo per difenderti dai virus che contaminano le superfici e gli oggetti è lavarti spesso le mani! Si tratta di un’operazione di semplice igiene personale che ha, però, un altissimo valore preventivo delle malattie infettive. L’unico “effetto collaterale” della frequente detersione quotidiana con saponi e gel disinfettanti è che la pelle delle mani si possa seccare, irritare e screpolare. All’occorrenza, ti consiglio di applicare una crema a base di acido ialuronico che favorisca il ripristino del grado di idratazione della pelle e della sua integrità di barriera.

Liberati dai virus, ma mantieni le tue mani belle e sane: addio secchezza e screpolature!