fbpx

Ami le lanterne? Impara a realizzarle con le tue mani

Dona un tocco di luce originale al tuo giardino o balcone! Segui i nostri consigli e darai vita a delle bellissime lanterne decorative da esterno, impiegando materiali che hai anche in casa.


Che gioia l’arrivo della bella stagione! Con il tramontare del sole, il buio cala dolcemente e l’aria si fa più fresca. Insomma, ci sono proprio tutte le condizioni per trascorrere qualche ora ad ammirare il cielo stellato, specialmente nelle sere estive.

Se hai voglia di rendere il tuo dehor più gradevole e un po’ romantico – che si tratti di un giardino, di un attico o di un balcone – comincia da un’atmosfera luminosa suggestiva.

Potresti optare per delle classiche candele, ma che ne dici di qualcosa di diverso dal solito? Le lanterne da esterno non solo sono ornamentali, ma ti permettono di aggiungere uno o più punti luce e di colorare il tuo ambiente con magici riflessi.

[ordered_list]Ecco quindi 5 idee per realizzare delle lanterne fai-da-te: il risultato sarà sorprendente!

  1. Lanterne in vetro con candela. Sono molto eleganti e, grazie alla loro naturale trasparenza, puoi divertirti a riempirle e a decorarle come credi. Prendi dei contenitori in vetro che non utilizzi più, privali del coperchio e inserisci sul fondo delle pietre o della sabbia (magari colorata e a più strati.). Metti la candela all’interno, accendila et voilà! Puoi disporre le tue lanterne sul tavolo, a terra, su una mensola o legarle ai rami di un albero, se possiedi un giardino o delle piante in vaso.
  2. Lanterne in vetro con serie di luci a led. Per questo tipo di lanterna, il procedimento è del tutto simile a quello precedente. La differenza sta nelle luci a led a batteria da applicare all’interno del barattolo di vetro, al posto della candela. Pure in questo caso puoi scegliere se inserire pietre o sabbia, o disporre le luci liberamente come unica decorazione all’interno del contenitore.
  3. Lanterne in latta. Per questo lavoretto fai-da-te ti occorrono delle lattine di prodotti alimentari ben lavate e asciutte (ad esempio quelle dei legumi precotti o della polpa di pomodoro), chiodi, martello e pittura. Prendi le lanterne e passa una mano del colore che più ti piace. Lascia asciugare e, aiutandoti con chiodi e martello, pratica dei fori sulla lattina. Puoi andare a mano libera o, se preferisci, seguire i contorni di un disegno che avrai precedentemente fatto con una matita. Ora, non ti resta che posizionare la candela o una serie di luci a led, tenendo ovviamente conto della grandezza della lattina.
  4. Lanterne a forma di bottiglia. Un’idea veramente particolare può essere quella di creare delle lanterne utilizzando delle vecchie bottiglie di vetro. Cerca di far ricadere la scelta su quelle che hanno un collo piuttosto ampio, in modo da poter far entrare e uscire senza sforzo le luci a led dai toni caldi. Puoi inoltre personalizzare le bottiglie, con disegni dipinti a mano o avvolgendone alcune parti con dello spago. Per fissarlo, l’ideale è usare della colla a caldo.
  5. Lanterne in legno. Dall’aspetto rustico e delicato, queste lanterne danno classe al tuo ambiente esterno. Per realizzarle puoi utilizzare dei vecchi contenitori in legno, oppure potresti crearle ex-novo con legno, colla, viti e tanta fantasia! Disegna uno schizzo della lanterna e decidi le dimensioni. Ritaglia poi i pezzi di legno che ti servono (se non sei del “mestiere” fatti aiutare) e uniscili con dei chiodi o della colla apposita. Puoi lasciarla “nature”, passare una mano di pittura o incollare dei decori a tema.

[/ordered_list]

Lavoretti fai-da-te, attenzione ai rischi!

Martello, colla a caldo, viti, pezzi di legno, lattine, recipienti e bottiglie di vetro: sono questi gli utensili e i materiali che ti servono per mettere a punto le tue meravigliose lanterne. Pur essendo piuttosto facili da realizzare, tutti i lavori fai-da-te amatoriali nascondono qualche insidia.

Ci si potrebbe infatti procurare un taglio, una scottatura così come un’abrasione o un’escoriazione. Cosa fare (speriamo di no!) se succede? Puoi spruzzare sulla parte lesa una medicazione in polvere spray a base di acido ialuronico, vitamina E e argento metallico. Pronta all’uso in ogni situazione, favorisce il processo di guarigione e al contempo fornisce una barriera protettiva  contro la penetrazione di batteri. Si applica in modo semplice e veloce, permettendo di non toccare la ferita con le mani, oltre a essere comodissima anche quando ci si trova fuori casa.

Adesso che hai un quadro completo della situazione… coraggio, mettiti all’opera!