Gli uomini e il calcetto tra divertimento e acciacchi

Con le belle giornate cresce la voglia di fare sport e gli uomini rispolverano la passione per il calcetto. Tra fiato corto, piccole contusioni e ginocchia sbucciate…  di cui poi bisogna prendersi cura!


Il calcetto, la passione degli uomini italiani! Ebbene sì, perché quando si parla di calcio giocato il campo ad 11 è decisamente troppo impegnativo per chi non è più un ragazzino. E allora ecco che correre su un rettangolo verde – in 5 contro 5 – diventa decisamente la soluzione migliore per divertirsi e rimettersi in forma.

Certo è che, oltre ai numerosi vantaggi di questa attività sportiva, qualche piccolo rischio di infortunio c’è, specie se gli “scarpini“ sono rimasti attaccati al chiodo per tanto tempo. E va a finire che ci si ritrova pieni di graffi, sbucciature e lividi.

Ed è proprio dei benefici e dei rischi del calcetto che voglio parlare con te oggi, in qualità di tuo Amico per la Pelle.

CONNETTIVINABIO

Lo spunto me lo ha dato il marito della mia amica Betty. Dopo una scampagnata e una partitella con i bambini, tutti i papà – presa consapevolezza del fiato corto e di quei chiletti di troppo che non giovano – hanno deciso di darsi una serie di appuntamenti per il calcetto, in modo da rimettersi in forma per la prova costume. Il primo incontro lo scorso venerdì sera dopo il lavoro. Al ritorno, uomini distrutti! Dolori da tutte le parti, ginocchia sbucciate e una caviglia bella gonfia per il marito di Betty.

Lei non si è persa d’animo. Lo ha fatto sedere sul divano, gli ha alzato il piede per applicare una borsa del ghiaccio sulla caviglia cercando di lenire così il dolore e togliere il gonfiore. In questa posizione ha applicato sull’escoriazione del ginocchio una pomata a base di acido ialuronico, capace di stimolare una più rapida guarigione. Mentre per il taglietto della gamba, dovuto allo scontro con un avversario, ha optato per un’altra preparazione, sempre a base di acido ialuronico ma con l’aggiunta di sulfadiazina argentica che aiuta a prevenire le infezioni. Soprattutto chi ha dei bambini in casa, sa bene che non si può fare a meno di questi prodotti nel kit di primo soccorso domestico!

Per i dolori muscolari, si è limitata ad invitarlo al riposo e a prenderlo un po’ in giro, ma sotto sotto gli ha fatto anche una bella ramanzina perché, si sa, lo sport fa sempre bene, ma solo se fatto con le dovute precauzioni. Quali? E quali gli effettivi benefici del calcetto?

Rischi e benefici del calcetto per la salute

Il calcetto stimola l’apparato cardiovascolare e quello respiratorio, così come quello muscolare. Rafforza dunque il cuore e la resistenza fisica, senza contare che è uno sport di gruppo che aiuta a socializzare e soprattutto, come ogni attività motoria, favorisce un aumento del tono dell’umore.

Tuttavia è uno sport di contatto e, come ha dimostrato il marito della mia amica, può comportare qualche infortunio: crampi, traumi, escoriazioni, strappi muscolari, distorsioni, slogature e perfino rottura dei legamenti se non fratture.

Questo però non deve spaventare. Limitare questi rischi è possibile con alcune accortezze, ecco le principali:

  • Prima di iniziare una qualunque attività sportiva, se non ci si allena da tempo e si è anche un po’ in sovrappeso o si fuma, è opportuno fare una visita medica che valuti la funzionalità cardiovascolare.
  • Iniziare una preparazione atletica, magari in palestra (o con la corsa al parco) almeno 2 volte a settimana, con attività aerobica, che allena il fiato e il cuore.
  • Scegliere le scarpe adatte al calcetto, per migliorare l’aderenza al terreno fatto di erba sintetica, correre più facilmente ed evitare scivoloni.
  • Prima di iniziare la partita fare almeno 15 minuti di riscaldamento.
  • Interrompere il gioco se si sente un qualunque dolore.
  • Non dimenticare mai lo stretching prima e soprattutto dopo la partita.

Buon divertimento a tutti gli uomini d’Italia!