Aggiungere l’acqua al motore dell’auto? Ecco come fare

Cosa fare quando si accende la spia della temperatura nella tua macchina? Ovvero, come e perché mettere l’acqua al motore senza scottarsi e fare guai.


Se i motori sono la tua passione, probabilmente non hai bisogno di leggere questo tutorial. Se invece fai parte di quella vasta schiera di persone che ignora tutto ciò che si nasconde sotto al cofano della sua macchina… beh, allora questo articolo potrebbe interessarti. Oggi il tuo Amico per la Pelle proverà a spiegarti cosa fare nel caso in cui – ipotesi tutt’altro che remota – si accenda la spia della temperatura dell’acqua del motore.

Sì, perché forse non lo sai ma… l’automobile non necessita solo del carburante per scorrazzarti da una parte all’altra della città: ci vuole anche l’acqua nel radiatore, per raffreddare il motore durante la marcia! E’ un elemento semplice ed economico, ma assolutamente necessario per rinfrescare le testate dei cilindri e le valvole.

E’ per tale motivo che, se si accende la spia della temperatura dell’acqua nella tua macchina, o se la lancetta sale verso la sezione rossa, devi intervenire subito. Come? Presto detto! Ecco come mettere l’acqua necessaria al motore in 7 mosse.

controllo temperatura acqua dell'auto

1. Tieni sempre d’occhio le spie sul cruscotto. Se si accende quella dell’acqua non rimandare la risoluzione del problema.

Il rischio è che il motore si surriscaldi troppo e che si bruci la guarnizione della testata. Ne consegue un danno importante per l’auto, molto oneroso da riparare, ma soprattutto in grado di lasciarti a piedi ovunque ti trovi (in mezzo al traffico o su una strada deserta è sempre un bel guaio). Le cause possono essere diverse, ma la più comune è che manca l’acqua al radiatore o non ce n’è abbastanza.

acqua motore

2. Accosta la macchina in un luogo adeguato, parcheggia, spegni il motore e apri il cofano.

Può capitare che esca del vapore dal motore. Che questo accada o meno non disperare, e al contempo non andare di fretta: lascia che l’autovettura si raffreddi o potresti scottarti.

tappo acqua del radiatore auto

3. Cerca di individuare il tappo del radiatore.

La forma è la stessa di questo che vedi nella foto, anche se può essere rosso o semplicemente del colore del metallo. Comunque sia, c’è scritto sopra di prestare attenzione. Quando la spia della temperatura si accende significa che l’acqua nel radiatore ha superato di gran lunga i 100°C, e dunque è in ebollizione. Svitare il tappo – che è pressurizzato – in questa fase significa non solo scottarsi nel toccarlo, ma anche e soprattutto rischiare di ustionarsi con la fuoriuscita di un getto d’acqua bollente, magari poca, ma quel tanto che basta! Quindi ribadisco il concetto: aspetta che il motore si raffreddi, almeno 30 minuti.

4. Per ingannare il tempo puoi avvisare al lavoro che arriverai in ritardo… o dire alla baby sitter di trattenersi qualche momento in più. Ma soprattutto, mettiti in cerca di acqua naturale.

Chiedi a un bar se non trovi una fontana pubblica. Se la vaschetta è totalmente vuota possono essere necessari dai 3 ai 6 litri di liquido per riempirla, ma in genere un po’ ne rimane sempre e quindi 1 o 2 litri di acqua potrebbero bastare, se non altro per arrivare fino a casa o da un meccanico. L’ideale è portarti sempre una bottiglia in macchina come scorta. Il problema infatti, come è capitato a me qualche tempo fa, potrebbe dipendere da una perdita nel radiatore o nel suo sistema di tubicini. E quindi può svuotarsi nuovamente dopo pochi minuti.

5. Quando il motore è freddo apri con cautela il tappo e aggiungi il liquido nella vaschetta del radiatore.

Per una tua ulteriore sicurezza, magari puoi utilizzare dei guanti. Ad ogni modo, quando l’acqua arriva al livello limite il gioco è fatto! Puoi ripartire per la tua destinazione. Sempre con un occhio alla spia della temperatura.

6. Ulteriori consigli? Porta l’auto dal tuo meccanico di fiducia per cercare di individuare la causa del problema e risolverla.

Spesso l’acqua evapora nel tempo e quindi basta rabboccarla per risolvere il problema. Se così fosse si può stare tranquilli, non ci sono guasti nel sistema di raffreddamento del motore. L’occasione sarà quella di fare un controllo generale dei livelli degli altri liquidi necessari alla macchina, come l’olio per il motore o dei freni.

7. Ci si è malauguratamente scottati nell’aprire il tappo? Bisogna intervenire con un prodotto specifico.

Appena puoi, applica un prodotto apposito onde evitare infezioni e accelerare il processo di guarigione. Non ne hai nell’armadietto dei medicinali? Acquistalo in farmacia e tienilo a disposizione, con la pelle non si sa mai. Lo stesso prodotto potrebbe tornarti utile per le piccole lesioni quotidiane, i tagli, le ferite più o meno profonde che rischiano di infettarsi. Accertati che contenga sulfadazina argentica (un agente antimicrobico) e acido ialuronico. La prima aiuta a prevenire la contaminazione di batteri e funghi, migliorando la capacità del secondo di supportare la guarigione dei tessuti.