I 7 segreti per fare la valigia perfetta

Consigli pratici per evitare lo stress dei preparativi e riempire la valigia dell’effettivo necessario e indispensabile. Perché viaggiare è bello, ma viaggiare leggeri è meglio!


Sei pronta per partire per una settimana bianca a Carnevale? Oppure hai optato per una crociera nel Mediterraneo a Pasqua? Vacanza culturale in Europa? Mare? Qualunque sia la tua destinazione o la stagione in cui viaggi, fare i bagagli è sempre impegnativo. Come ogni anno ti ritrovi a tirare giù tutto l’armadio, svuotare la scarpiera, cercare cappelli carini da abbinare alle mille borsette e comprare tutte le creme e i cosmetici del mondo da portare con te. Come Amico per la Pelle oggi vorrei darti qualche consiglio pratico al riguardo, per farti risparmiare tempo, denaro, stress e… viaggiare leggera senza dimenticare l’indispensabile.

 

Intanto rifletti: se quelle scarpe non le hai messe tutto l’anno, perché dovresti indossarle proprio in questa settimana di vacanza? Hai veramente bisogno di una borsetta abbinata al tacco 12? Alle Maldive o dovunque andrai probabilmente no. E’ prassi oggi come oggi spostarsi con il solo bagaglio a mano, per motivi economici e per oggettiva praticità, ma anche se nel tuo biglietto aereo è previsto l’imbarco di una valigia in stiva, razionalizza sul fatto che ti serva o meno: perderai tempo all’arrivo ed è un rischio se fai un cambio, dovrai portartela dietro anche negli spostamenti, disfarla e rifarla prima di tornare a casa… Che fatica! Insomma, viaggiare leggeri è sicuramente meglio.

 

Ma cosa mettere in valigia senza dimenticare nulla di veramente essenziale?

Il look giusto da mettere in valigia

Chiaramente molto dipende dalla durata della villeggiatura e dalla destinazione. Ma se vuoi puoi far rientrare tutto anche nel bagaglio a mano dell’aereo. L’importante è anche capire che tipo di vacanza hai intenzione di fare: è inutile portarti dietro la racchetta da tennis se vai a visitare una città Europea, non è questa l’occasione per imparare a giocare, e le scarpe con i brillantini e il plateau nel campeggio non saranno propriamente l’ideale! Per le vacanze al mare è facile: gli abiti sono leggeri e la maggior parte del tempo la passerai in spiaggia in costume. Non serve portarsi dietro asciugamani e accappatoi in albergo o 4 tovaglie se hai affittato un appartamento. Dovresti trovarle e, se no, una basterà. Anche se vai in montagna, limita i cambi degli abiti agli obiettivi: a meno che tu non abbia in programma una serata di gala il vestito da sera non serve. Gli scarponi mettili ai piedi quando prendi l’aereo e indossa la giacca più voluminosa. 3 felpe e 2 pantaloni sportivi per il cambio saranno più che sufficienti per una settimana bianca, oltre quello che indosserai nel viaggio; l’attrezzatura da sci la puoi affittare sul posto.

Cosmetici e detergenti: attenzione ai limiti di trasporto

Ormai è noto, i liquidi da trasportare nel bagaglio a mano (compresi i detergenti e i cosmetici) sono limitati: non devono superare i 100 ml a flacone, per un totale di un litro al massimo. Se viaggi in famiglia distribuisci il necessario nei vari zaini e trolley e ricorda che in hotel non avrai bisogno del bagnoschiuma. Il fondotinta? Al mare non serve!

Farmaci e parafarmaci nel bagaglio a mano

Non bisogna pensare in negativo e portarsi dietro tutto l’armadietto dei medicinali. Tuttavia va messo in conto che una febbre, una scottatura da sole, un mal di testa o una gastroenterite possono capitare, e che anche in una capitale europea si può avere difficoltà a reperire qualche farmaco o parafarmaco d’emergenza. Nel tuo bagaglio a mano puoi trovare facilmente spazio per un mini kit di pronto soccorso che comprenda le seguenti cose:

  • Antinfiammatorio/antidolorifico
  • Antistaminico
  • Repellente per insetti
  • Prodotto specifico per le scottature da sole
  • Cerottini, bende e disinfettante
  • Prodotto specifico per ferite lievi o soggette a infezioni (ad esempio dovute a un graffio sugli scogli o mentre ti arrampichi su una parete rocciosa). In commercio ne esistono di buonissimi a base di acido ialuronico e argento metallico per le emergenze indoor e outdoor che non solo facilitano il processo di guarigione e cicatrizzazione, ma aiutano anche a prevenire un’infezione.

 

Con questi pochi prodotti, in caso di necessità, potrai proseguire la vacanza senza dover andare in cerca di una farmacia. Ovviamente se stai seguendo una terapia particolare devi portarti anche quella: se il farmaco che assumi è liquido, portando con te la prescrizione medica non dovresti avere problemi all’imbarco.

Quante scarpe servono veramente?

Dipende sempre dalla destinazione: al mare basteranno un paio di ciabatte, una scarpa da ginnastica e un sandalo. Sono accessori ingombranti e dunque abbina le scarpe più consone alla maggioranza degli abiti che intendi portarti. E soprattutto al tipo di vacanza che farai.

Caricatori e adattatori

E’ difficile dimenticarsi il caricatore del cellulare, ma spesso quando si va all’estero ci si ritrova nella condizione di non poterlo utilizzare in quanto manca un adattatore per la presa della corrente: chiedi al tuo tour operator se hai bisogno di un adattatore ed eventualmente infila anche quello nel tuo bagaglio a mano. E’ piccolo e leggero.

Come fare i bagagli?

Riempiendo tutti gli spazi vuoti, ad esempio con slip e calzini. Il consiglio è quello di arrotolare le maglie e i pantaloni anziché piegarli: così si adatteranno più facilmente allo spazio del trolley e dello zaino.

Marsupio sì o no?

Direi di sì, e se scegli un bel modello non è nemmeno troppo da nerd 😊. Il marsupio è comodo da portare sempre con sé ed è l’ideale per accogliere soldi, carte d’imbarco e passaporto. Si indossa e non occupa spazio nel bagaglio, ma soprattutto permette di avere a portata di mano i documenti senza avere la necessità di dover aprire il trolley e non riuscire a richiuderlo. Perché a casa ti ci sei seduta sopra per tirare la zip… ma non vorrai mica ripetere la stessa scena in aeroporto, vero?

Ok credo di averti detto tutto. Allora… buone vacanze!